Home POLITICA ROMA Casapound, notifica sequestro sede di via Napoleone III all’Esquilino

Casapound, notifica sequestro sede di via Napoleone III all’Esquilino

A conclusione di una indagine condotta dalla Digos della Questura di Roma, la Procura della Repubblica capitolina ha chiesto ed ottenuto dal Gip un sequestro preventivo per occupazione abusiva, del palazzo in via Napoleone III, sede del movimento Casapound. Sono in corso le procedure per la notifica del provvedimento.

Associazione a delinquere finalizzata all’istigazione all’odio razziale e occupazione abusiva di immobile i reati contestati dalla Procura. 16 gli indagati tra cui i leader del movimento della tartaruga frecciata.

La notizia della decisione di sgomberare la storica sede di Casapound era stata anticipata ieri dal viceministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Da Casapound appello a sostenitori: appuntamento alle 17.30 in via Napoleone III

“Per tutti coloro che vogliono mostrare solidarietà e vicinanza a CasaPound dopo gli ultimi attacchi strumentali, per gli amici, i rappresentanti delle istituzioni, gli esponenti del mondo della cultura, per tutti gli uomini liberi, l’appuntamento è oggi alle ore 17.30 in via Napoleone III numero 8”. Lo comunica su Facebook Casapound Italia.