Home CRONACA ROMA Torre Angela, per “vendicarsi dei vicini” dà fuoco a casa per far...

Torre Angela, per “vendicarsi dei vicini” dà fuoco a casa per far saltare la palazzina: arrestato

Per “vendicarsi dei vicini” dà fuoco a casa e tenta di far saltare in aria una palazzina a Torre Angela: 59 enne romano arrestato per incendio doloso e detenzione abusiva di armi da sparo.

Sono circa le 22 di ieri, quando, due equipaggi del Reparto Volanti, sono arrivati in via dell’Archeologia in ausilio ai vigili del fuoco, sul posto per spegnere un incendio in appartamento.

L’ira dei vicini contro l’incendiario

I poliziotti hanno notato un capannello di persone inveire contro un uomo, proprietario dell’appartamento in fiamme, dove vive con l’anziana madre. Per evitare che la situazione degenerasse uno dei due equipaggi ha portato negli uffici di Polizia l’uomo, F.C. italiano di 59 anni.

L’altra pattuglia, rimasta sul posto ha cercato di ricostruire l’accaduto, accertando che, come riferito da un vicino di casa, l’uomo, convinto di essere vessato dai vicini di casa, in una telefonata fatta a sua sorella aveva minacciato di far saltare la palazzina.

Così, deciso nel suo intento, dopo aver staccato il tubo flessibile del gas in cucina ha dato fuoco. Le fiamme, partite proprio dal rubinetto, fortunatamente, hanno incendiato solo alcuni suppellettili e parte del mobilio.

In casa armi e munizioni: sequestrate

Durante la perquisizione, i poliziotti hanno rinvenuto indosso all’uomo due cartucce per pistola e nell’appartamento, hanno trovato e sequestrato una pistola Beretta calibro 9 corto-1934 Brevet, con caricatore rifornito di una cartuccia, un secondo caricatore ed una riproduzione di un revolver cal. 380.

Alla fine degli accertamenti, F.C. è stato arrestato per incendio doloso e detenzione abusiva di arma da sparo.