Home POLITICA ROMA Cinema in piazza a rischio, organizzatori: ci stanno costringendo ad annullare la...

Cinema in piazza a rischio, organizzatori: ci stanno costringendo ad annullare la stagione estiva

A meno di un mese dall’annuncio del ritorno delle arene estive del ‘il Cinema in piazza’ arriva la frenata per problemi di distribuzione dei film. La denuncia degli organizzatori, i Ragazzi del Cinema America, punta il dito contro “la lobby dei distributori e delle catene di multiplex”. “Sta bloccando le concessioni dei film perché da tre anni vuole costringerci a rendere l’evento a pagamento” dichiarano.

“Ci stanno costringendo ad annullare la stagione estiva de Il Cinema in Piazza” proseguono i Ragazzi del Cinema America in un appello su Facebook. “Di oltre 140 film richiesti alle case di distribuzione per programmare le rassegne a San Cosimato, Ostia e Cervelletta – aggiungono – abbiamo ricevuto più di 120 risposte negative. Non ci autorizzano nemmeno i film di proprietà Rai di autori italiani! Tutti ‘no’ ad offerte economiche pari o più alte rispetto all’usuale valore di mercato per la proiezione di quelle opere con proiettori DCI. Siamo senza film, costretti a chiedere il vostro aiuto per combattere questa battaglia”.

La richiesta al pubblico è di condividere quanto più possibile la denuncia perché “è a rischio la sopravvivenza delle proiezioni gratuite nei parchi, nelle spiagge e nelle piazze d’Italia”.