Home CRONACA ROMA Roma, truffe ed estorsioni ad anziani: 4 arresti

Roma, truffe ed estorsioni ad anziani: 4 arresti

I Carabinieri della Compagnia Roma San Pietro, nei comuni di Roma e Sarno (SA), hanno arrestato 4 italiani per truffa ed estorsione. Un giro d’affari stimato attorno ai 30 mila euro al mese.

Le indagini sono partite dalla denuncia sporta da un 84enne, vittima della truffa dello specchietto e successiva estorsione. Grazie agli elementi forniti dalle vittime, principalmente anziani, e alle comparazioni fotografiche, è stato possibile identificare un gruppo di malviventi che agiva in varie aree della Capitale.

Il modus operandi

Gli anziani venivano coinvolti in finti incidenti stradali e successivamente indotti, anche con minacce, a versare somme di denaro per risolvere la controversia.

Da un’auto ferma o che marciava più lentamente, veniva lanciato qualcosa sulla fiancata dell’auto del malcapitato di turno. Poi l’auto dei truffatori si accostava e chiedeva alla vittima di constatare il danno. Il passo successivo consisteva nel richiedere un risarcimento in denaro per evitare trafile burocratiche e la compilazione del modulo per la “Constatazione Amichevole d’Incidente”.

Vantavano conoscenze con noti clan

I truffatori – in alcune circostanze in modo minaccioso prospettando ritorsioni, vantavano la conoscenza o il rapporto di parentela con membri di noti clan malavitosi. I danni potevano essere anche di tipo fisico come una falsa gravidanza della donna coinvolta e il conseguente danneggiamento del feto. In alcuni casi, le vittime, a distanza di tempo, continuavano a subire pressioni e minacce per ottenere altri soldi.

In un caso ad un avvocato sono stati estorti 50.000 euro per il risarcimento dei danni immaginari ad un orologio, ad una fede nuziale e ad una mano nel corso di un incidente stradale simulato dagli indagati.

Complessivamente, nel corso dell’attività, avviata nel settembre 2017 e conclusa nel luglio 2018, è stato possibile ricostruire complessivamente 22 episodi, in danno di 10 vittime ed arrestare in flagranza di reato 7 persone.

Gli arrestati sono stati accompagnati presso i rispettivi domicili in regime di detenzione.