Home CRONACA ROMA Roma, controlli movida a San Paolo: chiusi chiosco e minimarket

Roma, controlli movida a San Paolo: chiusi chiosco e minimarket

Decine di sanzioni amministrative e 2 esercizi commerciali chiusi. E’ il bilancio delle verifiche fatte scattare nella zona della Basilica San Paolo dai Carabinieri della Compagnia Roma Eur per controllare l’osservanza delle prescrizioni anti Covid durante la Movida.

Chiuso per 5 giorni un chiosco di Largo Beato Placido Ricciardi dove i Carabinieri hanno riscontrato un afflusso di clienti tale da non consentire tra loro la distanza minima di 1 mt. Il personale impiegato nell’attività era inoltre sprovvisto di mascherine.

Stessa sorte è toccata a un minimarket di via Pietro Giordani: anche qui, infatti, i militari hanno sorpreso clienti che non riuscivano a mantenere il corretto distanziamento sociale, l’assenza della barriera fisica nella postazione dedicata alla cassa, il personale di servizio a contatto con i clienti senza il dispositivo di protezione individuale e l’assenza di igienizzanti all’ingresso. Anche le serrande del minimarket rimarranno chiuse per 5 giorni.

In un terzo esercizio commerciale controllato dai Carabinieri, è stata elevata “solo” una sanzione amministrativa per l’inosservanza, da parte della clientela, della distanza minima di sicurezza raccomandata.

Non rispettano la distanza di 1 metro: multate 21 persone

Tutte le persone che sono state trovate a meno di 1 metro l’uno dall’altro, a loro volta, sono state identificate per la notifica delle sanzioni previste: si tratta di 21 persone per un importo complessivo di 5.880 euro.

Il servizio di controllo si è concluso a notte inoltrata: sotto la lente dei Carabinieri sono passate 364 persone, 116 veicoli e 8 attività commerciali. Elevate anche due contravvenzioni al Codice della Strada per complessivi 891 euro.