Home POLITICA ROMA Scuole, i presidi del Municipio X e Fiumicino scrivono alla Regione: “Riaprire...

Scuole, i presidi del Municipio X e Fiumicino scrivono alla Regione: “Riaprire dopo il referendum”

Ancora richieste dalle scuole del Lazio per spostare l’inizio dell’anno scolastico a dopo il referendum. A chiedere il differimento di qualche giorno alla Regione ora sono i presidi degli istituti del Municipio X e Fiumicino.

In una lettera indirizzata al presidente Zingaretti e all’assessore regionale Di Berardino, i dirigenti scolastici, aderenti alla Rete territoriale di scopo “Lazio 10”, esprimono “forte preoccupazione per la ripresa delle lezioni in presenza, prevista per il prossimo 14 settembre e chiedono di valutarne il differimento a dopo lo svolgimento del referendum costituzionale”.

Le criticità: banchi, organico e lavori edilizi

Per i presidi ci sono ancora troppe criticità che non dipendono da loro. Sugli arredi scolastici non si conosce ancora la data in cui le esigenze della scuola potranno essere soddisfatte.
L’organico degli Istituti scolastici, benché sia stato parzialmente integrato, – si legge nella lettera – è ancora lontano dall’essere coperto a causa delle difficoltà connesse alle modalità di reclutamento del personale. Sono purtroppo numerose le cattedre vacanti e i posti di collaboratore scolastico da ricoprire. Per questi ultimi, occorre considerare che essendo cessata l’esternalizzazione dei servizi di pulizia dei locali scolastici, la presenza del personale interno che dovrà integralmente effettuarle è imprescindibile per assicurare la normale pulizia, tanto più quella particolarmente approfondita richiesta in questo periodo. I lavori edilizi sono in parte in via di realizzazione, così come gli accordi per la concessione di spazi didattici alternativi. Tuttavia è ormai certo, a una settimana dalla ripresa dalle lezioni, che non si riuscirà a concludere in tempo le opere necessarie”.

Cosa comporta la ripresa dal 14 settembre

In questa situazione è scontato che la ripresa delle lezioni alla data del 14 settembre non potrà che comportare disagi.

“In tutte le scuole – scrivono i dirigenti scolastici – non potendosi sempre garantire in classe il distanziamento previsto, sarà necessario tenere la mascherina sempre indossata, che soprattutto per gli alunni più piccoli rappresenta un problema oggettivo e causa di giusta preoccupazione per le famiglie.
 Nel primo ciclo di istruzione, la limitazione dell’orario scolastico al tempo antimeridiano, spesso senza neanche poter assicurare la refezione a scuola”.

Alle superiori riduzione dell’orario e didattica a distanza in sostituzione di quella ordinaria

Nel secondo ciclo di istruzione, oltre alla riduzione dell’orario, – proseguono – si dovrà ricorrere alla didattica a distanza non come integrazione a quella in presenza, ma come vera e propria sostituzione a quella ordinaria.
Vi invitiamo, pertanto, a valutare l’opportunità di differire la data della ripresa delle lezioni in presenza in una data immediatamente successiva allo svolgimento della consultazione referendaria. Ciò consentirebbe infatti di disporre di alcuni giorni di tempo prezioso, al fine di meglio preparare la ripresa e ridurre il disagio delle famiglie, che al contrario di ciò che si potrebbe pensare sarebbe aggravato da una ripresa in condizioni di criticità”.

I Dirigenti Scolastici delle scuole del Municipio Roma X
 e del Comune di Fiumicino: L.S. “Federigo Enriques” – Roma, 
I.C. Via Mar dei Caraibi – Roma, 
I.C. Giovanni Paolo II – Roma, 
I.C. Aristide Leonori – Roma,
 I.I.S. Giulio Verne – Via di Saponara 150 – Roma, 
I.C. Alessandro Magno – Roma, 
I.I.S. Paolo Baffi – Fiumicino, 
L.S. Antonio Labriola – Roma, I.C. Viale Vega – Roma, L.C. Anco Marzio – Roma,
 I.C. Francesco Cilea – Roma, I.C. Antonio Vivaldi – Roma,
 I.C. Giovan Battista Grassi – Fiumicino, 
I.C. Fanelli-Marini – Roma, I.C. W.A. Mozart – Roma,
 I.C. Marco Ulpio Traiano – Roma,
 I.C. Tullia Zevi – Roma, 
I.I.S. Leonardo da Vinci – Fiumicino, I.C. Calderini-Tuccimei – Roma, 
I.C. Porto Romano e I.C. Lido del Faro – Fiumicino, L.S. Democrito – Roma