Home CRONACA ROMA Frascati, pestaggi e rapine durante la movida: preso branco giovanissimi

Frascati, pestaggi e rapine durante la movida: preso branco giovanissimi

Botte e spray al peperoncino negli occhi per rubare borse e oggetti d’oro a loro coetanei. Movida violenta a Frascati dove 4 giovanissimi sono stati arrestati per rapina in concorso e lesioni personali.

Il branco, composto da due 18enni incensurati di Santa Palomba, un 16enne residente in zona Romanina con precedenti e un 15enne di Ciampino, anche lui già conosciuto alle forze dell’ordine, ha messo a segno una serie di rapine ai danni di 6 giovani, la cui unica “colpa” è stata quella di incrociare la loro strada. A tutte le vittime è stato riservato lo stesso trattamento: aggressione a suon di calci, pugni e spruzzando spray al peperoncino per rubare catenine d’oro e borse.

Naso rotto e spray negli occhi: tre vittime finiscono in ospedale

Tre vittime sono finite in ospedale. Il più grave è un ragazzo ucraino di 18 anni che ha riportato la frattura delle ossa nasali, mentre ad uno studente romano coetaneo che era in sua compagnia è stato diagnosticato un trauma cranico e 7 giorni di prognosi. Sette giorni sono stati refertati anche ad un altro studente di 18 anni, colpito agli occhi con lo spray urticante nel corso del secondo raid del branco, mentre si trovava in compagnia di 3 amici.

I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Frascati e del Comando Stazione di Frascati, grazie agli elementi raccolti e ai racconti delle vittime, sono riusciti, in brevissimo tempo, a dare un nome e un volto alla scatenata gang, arrestando tutti i componenti con l’accusa di rapina in concorso e lesioni personali. I 18enni sono stati ammanettati e portati nel carcere di Rebibbia mentre i 2 minori sono stati accompagnati al Centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli.

Episodi violenti nel weekend: licenza sospesa per 3 giorni a nota griglieria

Poche ore prima, i Carabinieri della Compagnia di Frascati avevano anche posto i sigilli ad una nota e frequentata griglieria della zona, dove i militari, negli ultimi fine settimana, avevano registrato alcuni episodi di violenza. Da qui la richiesta all’Autorità competente, di un provvedimento di sospensione della licenza per 3 giorni, che è stato emesso dalla Questura di Roma e notificato al titolare dell’attività.