Home ATTUALITÀ Referendum, a Roma le periferie votano il taglio: il No supera il...

Referendum, a Roma le periferie votano il taglio: il No supera il risultato nazionale del 9%

In attesa del voto per le comunali nel Lazio, Roma fa i conti con il risultato del referendum. Nella Capitale il No vince nei Municipi I e II (dal Centro storico al Flaminio) governati dal centrosinistra. Il Si al taglio dei parlamentari ha prevalso invece nelle periferie toccando il 73% nel Municipio VI. Tutti sopra al 60% i Municipi IV, V, XIV, XIII, XI, X, IX, VIII, con punte fino al 66,8%. Lo sottolinea la stessa Raggi che scrive “La voce delle periferie di Roma, quella che in passato nessuno ha mai ascoltato, si è fatta sentire chiara e forte: vogliamo il cambiamento. Quella voce l’abbiamo ascoltata anni fa e continuiamo ad ascoltarla”.

Complessivamente il No nella Capitale ha raggiunto il 39,92 per cento contro il 30,36 del risultato nazionale (il 9% in più rispetto al resto d’Italia). Un risultato significativo che politicamente viene letto anche come segno di protesta verso l’amministrazione Raggi convinta sostenitrice del Sì. Al termine dello spoglio la sindaca ha infatti esultato: “Abbiamo vinto noi cittadini. I dati sul referendum per la riduzione del numero di parlamentari ci hanno dato ragione e soddisfazione: la rivoluzione e il cambiamento che abbiamo iniziato anni fa stanno portando i loro risultati”.