Home ATTUALITÀ Coronavirus, D’Amato: riapertura stadi? “Una follia. Così nuovi lockdown”

Coronavirus, D’Amato: riapertura stadi? “Una follia. Così nuovi lockdown”

“Ma siamo sicuri che la priorità sia riaprire gli stadi con 25 mila spettatori? Mi sembra il modo più rapido per tornare a nuovi lockdown. Attorno a noi città europee stanno attuando o hanno attuato misure restrittive da Londra a Madrid a Parigi. Ci siamo già dimenticati gli effetti deleteri che ebbe la partita Atalanta-Valencia allo stadio Meazza di Milano? È una follia. Pensiamo invece a tenere aperte e difendere le scuole e le Università”. E’ la risposta dell’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato all’annuncio di un nuovo protocollo per una graduale riapertura degli stadi al 25% fatto ieri dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora.

Il viceministro alla Salute rilancia: “Gli stadi si possono portare a un terzo della capienza. All’Olimpico di Roma l’ingresso potrebbe essere consentito anche a 20-25 mila tifosi” ha detto il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri

Laconico il commento del capo del dicastero alla Salute. “La priorità è la scuola, non sono gli stadi” ha commentato il ministro Roberto Speranza.