Home ATTUALITÀ Maltempo, crolla albero su auto a Roma. Il papà: “oggi potevo essere...

    Maltempo, crolla albero su auto a Roma. Il papà: “oggi potevo essere al funerale di mia figlia”

    L'auto coinvolta nel crollo dell'albero (foto profilo Facebook Luca Laurenti)

    Un albero che crolla, la retromarcia istintiva e una tragedia sfiorata per pochi centimetri. A raccontare quanto è successo a sua figlia Giovanna e un’amica Caterina venerdì sera a Roma in via di Novella, quartiere Trieste, è Luca Laurenti in un lungo e dettagliato sfogo su Facebook che non fa sconti all’amministrazione Raggi fin dal titolo “Maledetti criminali”. Il papà si sofferma più volte sullo shock subito dalle ragazze e dai genitori. “Caterina, la sua amica del cuore, era seduta accanto, si è vista l’albero crollare loro addosso. Ci racconta con ampi gesti che Giovanna ha urlato e ha d’istinto ingranato la retromarcia salvando entrambe dall’essere schiacciate. Quei venti centimetri che è riuscita a percorrere all’indietro hanno salvato loro la vita e quella di noi genitori. Poi sono uscite dall’auto. Caterina ha scavalcato i rami, Giovanna si è tuffata sul marciapiede ed è svenuta tra le braccia di Luca, un infermiere di pronto soccorso che ha assistito alla scena ed è uscito di corsa per soccorrere eventuali feriti”.
    “Una catastrofe annunciata – scrive ancora Laurenti – che pesa gravemente sulla nostra amministrazione, incapace di garantire l’incolumità dei cittadini. Io oggi potevo essere al funerale di mia figlia”.

    Un post che non ha lasciato indifferenti: tanti i messaggi di solidarietà ricevuti da Laurenti, ma anche tanti insulti via social che il papà anche accusato di fake news riporta “Colluso col malaffare, in combutta col vecchio regime, mafioso, uomo di merda, disinformato, addirittura sfrutto la situazione a fini politici”.

    Tra i commenti anche quello di Andrea Severini marito della sindaca che replica “Criminali sono le sue parole. Capisco lo spavento ma con un vento simile gli alberi crollano in tutte le città”.