Home ATTUALITÀ Metro A, Atac: tra Repubblica e Barberini la pubblicità diventa “In-Tunnel”

    Metro A, Atac: tra Repubblica e Barberini la pubblicità diventa “In-Tunnel”

    Finestrini che improvvisamente si animano con video pubblicitari. Accade oggi a Roma nella metro A. Esattamente nel tunnel tra le stazioni Repubblica e Barberini.

    Arriva anche in Italia la pubblicità “in-Tunnel” che grazie all’installazione di un sistema sequenziale di LED permette di visualizzare video incorniciati dai finestrini del treno. Questa soluzione viene percepita come un unico schermo di oltre 140 metri di larghezza e crea l’illusione di vedere, durante l’attraversamento del tunnel, un’immagine in movimento.

    Il primo spot per le bellezze di Roma

    Da oggi e per i prossimi giorni i passeggeri che viaggeranno sulla Metro A, nella tratta tra Repubblica e Barberini, potranno godere le bellezze di Roma attraverso i video In tunnel che, per l’occasione, sono stati curati da Roma Capitale. Infatti Tunnel Motion ha voluto celebrare l’arrivo a Roma dedicando una settimana di palinsesto alla grande bellezza della Capitale.

    Altri due tunnel entro il 2021

    Dal 5 ottobre partirà invece la normale programmazione pubblicitaria. Dopo questa prima fase di sperimentazione, sono previste altre due installazioni, che saranno realizzate entro il 2021 e i cui posizionamenti sono oggi già in fase di studio.

    “In-Tunnel Advertising – spiega Atac – è un media innovativo che intrattiene e coinvolge passeggeri e pendolari. Brevettato dall’azienda canadese adtrackmedia e realizzato per la prima volta in Italia nella metropolitana di Roma da Tunnel Motion, che ha l’esclusiva per il mercato italiano

    “L’arrivo di queste tecnologia a Roma non è soltanto un motivo d’orgoglio, visto che siamo la prima azienda in Italia ad adottarla e tra i primi in Europa. E’ soprattutto un motivo di ottimismo per il nostro futuro, perché indica con chiarezza una tendenza che stiamo osservando da diverso tempo: Roma è attrattiva per il mercato pubblicitario e anche noi come Atac ne stiamo traendo benefici.” dichiara l’amministratore unico di Atac Giovanni Mottura.