Home POLITICA ROMA Regione, piano fibra nelle case popolari di Roma: 15.000 abitazioni cablate entro...

Regione, piano fibra nelle case popolari di Roma: 15.000 abitazioni cablate entro il 2022

Piano regionale per l’installazione della fibra nei lotti popolari della Capitale, con l’obiettivo di raggiungere 15.000 abitazioni entro il 2022, di cui 3.200 entro l’anno. A presentarlo, in occasione dell’avvio lavori di ristrutturazione di quattro lotti di case popolari dell’Ater alla Garbatella, è stato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, alla presenza dell’assessore regionale alla Casa, Massimiliano Valeriani, del presidente dell’VIII Municipio, Amedeo Ciaccheri, del Dg di Ater Roma, Andrea Napoletano, e dell’Ad di Open Fiber, Elisabetta Ripa.

Il piano fibra raggiungerà 15 quartieri di Roma. Oltre le 3.200 abitazioni che saranno toccate quest’anno, la fibra arriverà in altri 10.000 alloggi nel 2021 per completare gli ultimi 1.800 appartamenti nel 2022. Fin da subito sono partiti i lavori per portare la fibra ottica in 178 alloggi della Garbatella entro la fine del 2020. Per quanto riguarda, invece, i lavori di ristrutturazione questa mattina sono stati avviati i lavori in via Edgardo Ferrati e in via Fausto Vettor. Sono interessati i lotti 14, 15, 19 e 27 per i quali e’ previsto il rifacimento e l’impermeabilizzazione delle coperture, il ripristino dei danni causati dalle infiltrazioni e il recupero delle facciate oltre a interventi sui muretti di cinta.
L’investimento totale sarà di oltre 1,2 milioni di euro.

Zingaretti: proseguiremo in tutta la Regione

“Questo progetto – ha commentato Zingaretti – nasce da una riflessione sulle periferie della città e dalla necessità di non tagliare fuori nessuno, per combattere non a chiacchiere per l’uguaglianza dei diritti e l’accesso alla rete. Si parla molto, in queste ore, di lezioni a distanza e di smart-working e si dice che tutti possono accedere. Non e’ vero. E per questo la Regione ha preso di petto il problema avviando il progetto di installazione della fibra nei lotti popolari. Siamo di fronte a un passaggio storico, come quando si passò dalle candele all’elettricità, portiamo modernità e innovazione alle periferie partendo dalla Garbatella ma non ci fermeremo a Roma, proseguiremo in tutta la regione Lazio ed è per tutto il nostro patrimonio di edilizia popolare. In questo modo cambieremo la qualità della vita delle persone. Ma per le periferie voglio anche ricordare il piano triennale per 700 nuovi alloggi Ater, lo sblocco di 9 piani di zona in cinque Municipi ma anche la nuova piazza dei Gerani totalmente rifatta e la riapertura della Pecora elettrica Centocelle”.