Home CRONACA ROMA Casamonica, al via sgombero e demolizione villette abusive a Roma: identificati inquilini

Casamonica, al via sgombero e demolizione villette abusive a Roma: identificati inquilini

Sono iniziate questa mattina all’alba le operazioni di sgombero e abbattimento di 8 costruzioni, tra villette abusive con piscina e capannoni, riconducibili al clan dei Casamonica, in via Fratelli Marchetti Longhi 10, nella zona Romanina della Capitale, al confine con Comune di Ciampino. Identificate le persone presenti all’interno degli immobili che, secondo una prima ricostruzione, erano stati dati in affitto abusivamente a terzi. Alle persone in condizione di vulnerabilità verrà proposta la presa in carico presso il circuito di accoglienza capitolino.

Per le operazioni sono in campo circa 100 uomini tra agenti del commissariato Romanina, carabinieri della compagnia di Castel Gandolfo e agenti della Polizia Locale di Roma Capitale. Circa 50 i caschi bianchi che questa mattina hanno fatto irruzione nelle villette e loro pertinenze, nei giardini, con tanto di piscine annesse: tutte opere realizzate abusivamente in aree sottoposte a vincolo archeologico.

Le attività di ripristino della legalità nascono dal lavoro portato avanti nell’ambito all’Osservatorio territoriale della sicurezza del VII Municipio, diretto e coordinato da un dirigente della Prefettura di Roma, con la partecipazione di Roma Capitale e delle forze dell’ordine del territorio.

L’operazione di oggi fa seguito allo sgombero e all’abbattimento, avvenuti il 20 novembre 2018, di otto villette dei Casamonica in via del Quadraro.